Il test del DNA rivela la discendenza reale di un uomo d’affari scozzese

Quando si scava indietro nel proprio albero genealogico la maggior parte delle volte si scoprono origini sorprendentemente umili. Non è però quello che è successo ad un uomo d’affari scozzese che ha scoperto di essere un diretto discendente di uno dei re di Scozia. Un test del DNA al quale si è sottoposto Archie Shaw Stewart ha rivelato la sua lontana parentela con re Roberto III, che regnò sul trono di Scozia dal 1390 fino alla sua morte avvenuta nel 1406. è stato individuato un particolare marker genetico presente solo nella sua famiglia.

Mr. Shaw Stewart è direttamente discendente di uno dei figli del re, Sir John Stewart di Blackhall & Ardgowan, il cui bis-bisnonno combatté con Robert the Bruce a Bannockburn. La scoperta è stata fatta all’interno del progetto genetico della storia della famiglia Bannockburn, che indaga le connessioni genetiche tra le persone viventi oggi ed il loro ancestori che parteciparono alla battaglia.

Il progetto è portato avanti dal programma postlaurea di studi genealogici presso il Centro di apprendimento permanente di Strathclyde, e segue una scoperta simile fatta dall’ex ministro britannico Gordon Brown che nelle scorse settimane ha rivelato che il proprio DNA lo ha condotto ad una discendenza vichinga.
Graham Holton, principale mentore del programma, ha detto “Aver trovato un marker distintivo per i discendenti di Roberto III è una scoperta affascinante”

“Il marker non è stato trovato nei discendenti del fratello del re, dimostrando che una mutazione genetica nel DNA è occorsa nello stesso Roberto III oppure in uno dei suoi discendenti. Ancora non sappiamo in quale generazione questo ha avuto luogo ma siamo felici di essere stati i grado di confermare la discendenza reale medievale di Archie Shaw Stewart e di riconoscere il suo contributo alle future ricerche sulla casata degli Stuart”.

Mr. Shaw Stewart, che dirige la società elettronica scozzese Pan Controls, ha detto: “Essere in grado di distinguere con un alto livello di certezza tra rami differenti degli alberi genealogici delle famiglie per mezzo delle mutazioni genetiche è sorprendente. Il mio prozio, Patrick Shaw Stewart, realizzò un grande albero genealogico altre 100 anni fa che conduceva a Roberto III. Sarebbe stato molto soddisfatto di vederlo adesso confermato dalle nuove tecnologie.”

Fonte: Herald Scotland

Nella foto: Roberto III di Scozia

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *